RINALDI STOPPATO, DA ALTRI, A VALLELUNGA. PASQUALI CAMPIONE GENTLEMEN

Il fine settimana di Vallelunga, penultimo round della Clio Cup Italia, è stato assolutamente positivo per le prestazioni sfoderate dal team e dai nostri piloti, con Daniele Pasquali che si è laureato campione del Gentlemen Trophy.
Una pole position ed un podio non sono bastati a rendere soddisfacente l’impegno di Essecorse nella corsa al titolo, poiché la gara di Rinaldi è stata rovinata da un pilota
 wild card, estraneo al campionato e alla sua prima presenza stagionale.

Nelle qualifiche, svoltesi entrambe su pista asciutta, abbiamo ottenuto una pole positione (gara-1) ed un secondo posto, entrambi grazie a Nicola Rinaldi.
Ottima è stata la performance di Daniele Pasquali, capace di guadagnarsi la seconda fila (P.4 dietro ai top drivers) per lo start di gara-1 e altrettanto veloce è stato Berkay Besler, sempre al vertice nei due turni di qualifica, con il quarto e quinto tempo.
Gara-1 si è corsa con la pista asciutta e ci ha visti lottare per il successo con Nicola, il quale ha insidiato per tutta la gara, e tentato il sorpasso, del leader Sandrucci, ma per non rischiare un contatto che ci poteva far perdere punti preziosi siamo saliti sul secondo gradino del podio.
In Gara-1 si è avuta una grande prestazione anche di Daniele, bravo a chiudere quinto assoluto. Un risultato che permette al nostro pilota di iscrivere il suo nome nell’albo d’oro del Gentlemen Trophy, con una gara d’anticipo.
Gara-2 è stata decisamente meno lineare rispetto alla prima. Con la pista bagnata si è assistito ad un confronto molto serrato per il successo tra il nostro Nicola, il rivale diretto in campionato, Sandrucci, e Avbelj (wild card).
L’entusiasmante bagarre tra Rinaldi e Sandrucci si è protratta anche nel finale, dopo che Avbelj era riuscito a prendere un lieve vantaggio sui due. Proprio in questa delicata fase, durante il confronto tra i due pretendenti al titolo di Campione, si è inserito, impropriamente, Simone Di Luca, pilota alla prima gara stagionale e trasparente al fine del punteggio. 
Di Luca ha messo in atto numerose manovre di disturbo nei confronti di Nicola, impedendo al pilota di Essecorse di lottare ad armi “PARI” con Sandrucci, rivale di tutto il campionato. Il compagno di squadra di Sandrucci, Di Luca, ha insidiato con leggerezza il nostro pilota, in ogni condizione, portando facili attacchi e riuscendo a rovinare il duello per il titolo.
Nonostante la condotta di certi avversari Nicola ha chiuso al quarto posto, restando in piena corsa per la vittoria finale.
Berkay, nella seconda gara si è riscattato dalla sfortuna patita in gara-1 ed ha chiuso con un ottimo quinto posto. 

Stefano Secci – Team Owner Essecorse
I miei piloti sono stati formidabili, hanno disputato un week end positivo ed il titolo vinto da Daniele è un risultato che ci fa un piacere enorme. Era il mio principale obiettivo per il 2017 far vincere il Gentleman a Daniele. Adesso Daniele deve puntare al podio assoluto, con i suoi tempi sul giro, ha dimostrato di avere le potenzialità per farcela.
In gara-1 Nicola ha perso la leadership per un leggero pattinamento e si è giocato la vittoria ad armi pari, in un confronto aperto con Sandrucci. Questo confronto diretto non è avvenuto in gara-2, quando si è inserito nel duello un terzo pilota, Di Luca, compagno per una gara di Sandrucci. Ovviamente le manovre d’attacco portate da Di Luca nei confronti di Rinaldi sono state fantasiose, a dir poco.”

Nicola ha combattuto senza compiere errori, ma c’è stato poco da fare. Due contro uno è un confronto poco equilibrato.
“Siamo stati evidentemente penalizzati da un pilota che non prende punti, è alla prima gara stagionale e non ha interessi di classifica. In queste condizioni è molto facile fare lo spavaldo con chi si sta giocando il titolo, come Nicola. 
Mi dispiace molto per questa situazione che sminuisce anche l’attuale leader di campionato Sandrucci, il quale ha mostrato di temere in modo enorme Nicola, altrimenti l’avrebbe affrontato ad armi pari.”

Cosa accadrà ad Imola, nelle ultime due gare?
Potrà accadere tutto. L’unica cosa di cui sono certo è che Essecorse è estranea a queste “strategie” con disturbatori. Siamo abituati a combattere con lealtà e a viso aperto ; il seguito e la credibilità di Essecorse dipendono anche da questo nostro approccio. Non ci tireremo indietro e, nell’ultimo round di Imola, affronteremo la pista sempre al meglio delle nostre forze, con la massima correttezza. Noi…”

CLASSIFICA TOP FIVE

  1. Gustavo Sandrucci (Melatini)             punti 216
  2. Nicola Rinaldi (Essecorse)             punti 204
  3. Felice Jelmini (Composit)             punti 135
  4. Davide Nardilli (Melatini) punti 94
  5. Massimo Danetti (MC Motorsport) punti 91

CLASSIFICA GENTLEMAN (Top five)

  1. Daniele Pasquali (Essecorse) punti 197
  2. “DUE” (Oregon) punti 126
  3. Paolo Felisa (Composit) punti 126
  4. Franco caruso (Oregon) punti 83
  5. Marco Parisini (Essecorse) punti 53

Foto by Actualfoto