Clio Cup Italia

POLE, VITTORIA E UN PODIO A MISANO

Il penultimo weekend della Clio Cup Italia ha visto Essecorse sugli allori. Matteo Poloni ha vinto gara-2 scattando dalla pole position e Luca Rangoni è salito sul podio, con il terzo posto.

E’ stato un appuntamento positivo quello di Misano per Essecorse, culminato con una meritata vittoria in gara-2 di Matteo Poloni.
Matteo è scattato dalla pole position ed ha combattuto per tutta la gara con Di Luca e, soprattutto, con il compagno di squadra Rangoni, concludendo la corsa proprio alle spalle di Luca Rangoni.
Nel post gara una penalizzazione (scaturita da un applicazione del regolamento fortemente contestata dalla squadra) ha fatto scivolare Luca Rangoni al terzo posto, consegnando nelle mani di Matteo Poloni il primo, meritato, successo della stagione.
Questo netto risultato, aldilà della penalizzazione subita da Rangoni, conferma il valore dei piloti e delle vetture messe in pista dal team di Stefano Secci.
Daniele Pasquali, purtroppo, non è riuscito a concretizzare la bella prestazione fatta in qualifica, dove ha piazzato un ottimo nono tempo assoluto. Daniele in gara (4 giro) è rimasto coinvolto nella dura bagarre della top10 ed è stato spinto fuori pista, perdendo ogni chance di ben figurare.
Marco Parisini, dopo un ritiro in gara-1 per una foratura, ha chiuso la seconda prova in sedicesima piazza.

La vittoria di Poloni in gara-2 era stata preceduta da una gara-1 piuttosto movimentata, in cui i piloti di Essecorse, erano stati penalizzati. Va evidenziato come, senza le penalizzazioni, anche gara-1 ci avrebbe visti salire sul podio.
Matteo ha, infatti, tagliato il traguardo in seconda posizione ed è stato retrocesso in decima dopo che gli è stata inflitta una penalizzazione.
Anche Rangoni, dopo aver lottato per il successo a lungo, è stato estromesso da una vittoria certa a causa di una solerte “sanzione”, inflitta al pilota di Essecorse per un contatto. Rangoni ha così concluso quattordicesimo.
A Matteo Poloni e al team è rimasta la consolazione di aver fatto segnare il record della gara, con 1.52.731, un ennesimo segnale, questo, della competitività delle RS1.6 di Essecorse.

Stefano Secci – Team Owner Essecorse
“La vittoria di Matteo ed il podio di Luca ci ripagano soltanto in parte del lavoro svolto, considerato che Rangoni avrebbe vinto entrambe le gare. Abbiamo dimostrato, in pista, che eravamo vincenti con ben due vetture, cosa non semplice.
Alcuni episodi ci hanno privato di risultati ancor più importanti, mi riferisco alle penalizzazioni che stanno subendo i miei piloti, dall’inizio della stagione. E’ oramai evidente a tutti che si stanno usando due pesi e due misure, i piloti degli altri team non vengono assolutamente sanzionati e la fanno “franca” anche per contatti molto più duri, cattivi e maliziosi dei nostri, mentre le nostre vetture, ed  in particolare quella pilotata da Luca Rangoni, viene sistematicamente sanzionata anche per inesistenti episodi. A tal proposito voglio citare quanto mi ha detto un illustre penna dell’automobilismo: “E’ stato veramente uno spettacolo ridicolo”.
Pertanto sono felice che la stagione sta volgendo al termine perché sono veramente stanco di queste vessazioni e mi prenderò la pausa invernale per capire cosa programmare nel futuro……. Di questo ne parleremo a parte.”